Navigazione veloce

Bacheca sindacale

IN EVIDENZA dalla PARRI

 

Esito Votazioni RSU aprile 2018 – IC “Parri-Vian”:

Eletti RSU 2018:

  • Colonna Daniela, LISTA FLC-CGIL
  • di Tria Grazia, LISTA FLC-CGIL
  • Raineri Elisabetta, LISTA CISL SCUOLA
  • di Mauro Caterina, LISA CUB SCUOLA
  • Selsi Angela, LISTA UIL RUA
  • Carnovale Rocco, LISTA ANIEF



Esito Votazioni RSU marzo 2015 – DD “Parri”:

Eletti RSU 2015:

  • Raineri Elisabetta, LISTA CISL SCUOLA
  • di Mauro Caterina, LISA CUB SCUOLA
  • Scali Rita, LISTA FLC-CGIL

– RSU Permessi Sindacali


CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO  Visualizza in AREA RISERVATA DOCENTI e ATA.


19 ott 2016 Convocazione Assemblea sindacale in orario di servizio, in PARRI, dalle ore 8,30 alle ore 10,30, indetta dalle RSU della Parri

O.d.G.:

  • Stesura mozione proposta nel Collegio Docenti del 29/09 in merito alla mensa scolastica;
  • Proposte relative alla Contrattazione d’Istituto a.s. 2016/2017;
  • Varie ed eventuali.

6 ott 2015 Convocazione Assemblea sindacale in orario di servizio, in PARRI, dalle ore 8,00 alle ore 11,00, indetta da FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, SNALS, GILDA

O.d.G.:

  • La Legge 107/2015 e l’avvio del nuovo anno scolastico: istruzioni per l’uso
  • Mobilitazioni (unitarie) locali e nazionali

15 apr 2015 Convocazione Assemblea sindacale da parte delle RSU Parri in orario di servizio, in PARRI, dalle ore 8,30 alle ore 10,30.

O.d.G.:

  • Sul DDL “La Buona Scuola”
  • Varie ed eventuali

Verbale dell’Assemblea Sindacale

Mozione Assemblea Sindacale

19 nov 2014 Convocazione Assemblea sindacale da parte della CISL in orario di servizio, in PARRI, dalle ore 8,15 alle ore 10,15.

O.d.G.:

  • Situazione politica-sindacale;
  • Linee guida “La Buona Scuola”
  • Varie ed eventuali.

Mozione Assemblea Sindacale e Assemblea di Plesso della PARRI del 5 e del 10 settembre 2014

Mozione dell’Assemblea di Plesso Unificata del 10/9 e Assemblea Sindacale del 5/9 della Scuola “Parri”, contro il progetto di (contro)-riforma della scuola proposto dal governo Renzi.

Contratto Integrativo di Istituto 2013/2014.

Firmato giugno 2014 il Contratto Integrativo di Istituto 2013/14 della D.D. Parri. Visualizza.

 


BACHECA

– CONVENZIONE ASSICURATIVA UNISIND

Si informa che tra CGIL, CISL, UIL (tramite le RSU) e le Agenzie UnipolSai Assicurazioni Divisione Unipol (vedere elenco su www.unisind.it) è stata attivata una Convenzione a favore dei dipendenti della D. D. Statale “F. Parri”, e dei loro familiari conviventi.
La Convenzione è valida anche per i dipendenti “Parri” non iscritti a CGIL, CISL, UIL (per l’identificazione l’avente diritto o il suo familiare dovrà presentare l’ultima busta paga unitamente a un proprio documento di identità).
Vedi Principali caratteristiche tecniche relative alla Convenzione.


– 12 maggio 2018, FLASH MOB in Piazza Castello a sostegno delle diplomate magistrali

Sabato 12 maggio 2018 in Piazza Castello, dalle ore 11 alle ore 12, FLASH MOB a sostegno dei docenti diplomati magistrali. Sulla piazza saranno esposti disegni degli alunni.

Scarica il volantino


– 17 marzo 2017, SCIOPERO di venerdì 17 marzo 2017, indetto da ANIEF, COBAS SCUOLA, CUB SCUOLA, ORSA, UNICOBAS SCUOLA, USB.
PROCLAMATO SCIOPERO del personale ATA da parte della FEDER.ATA


– 8 marzo 2017, Sciopero nazionale dei comparti pubblici e privati della conoscenza

La FLC CGIL ha deciso di proclamare una giornata di sciopero nazionale di tutti i comparti pubblici e privati della conoscenza in occasione della Giornata internazionale della donna di mercoledì 8 marzo, rispondendo all’appello per una giornata di sciopero globale contro la violenza sulle donne lanciato dal movimento delle donne argentine “Ni una menos” e raccolto da 22 paesi nel mondo.
Per le lavoratrici e i lavoratori della conoscenza, aderire allo sciopero significa parlare di tutti i temi che abbiamo messo in campo in questi anni, restituire all’Istruzione e alla Ricerca obiettivi di qualità e a tutto il personale dei nostri comparti dignità sociale e professionale.

Scarica i volantini


– 7 marzo 2017, L’Associazione professionale PROTEO FARE SAPERE e la FLC CGIL TORINO: Confronto sul tema dell’inclusione scolastica degli alunni diversamente abili.

L’Associazione professionale PROTEO FARE SAPERE e la FLC CGIL TORINO promuovono un confronto sul tema dell’inclusione scolastica degli alunni diversamente  abili e su un modello di scuola inclusivo alla luce dell’Atto del Governo n. 378 (all’esame delle Camere in attuazione della Delega contenuta nella L.107/15 “Buona scuola”).

Data e orario: Martedì 7 marzo 2017 Ore 9:00 – 14,00
Luogo: Salone Pia Lai Camera del Lavoro Provinciale di Torino, via Carlo Pedrotti 5, Torino
Scarica la locandina, il programma e la Scheda di adesione


– 4 marzo 2017, Federazione Gilda-Unams di Torino: Convegno SCUOLA DELL’INFANZIA E SISTEMA INTEGRATO ZERO-SEI: FATTIBILITÀ, PROSPETTIVE, CRITICITÀ 

La Federazione Gilda-Unams di Torino, in collaborazione con l’Associazione Docenti Art. 33, soggetto accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto AOODPIT.853 del 30 luglio 2015, organizza il convegno: “SCUOLA DELL’INFANZIA E SISTEMA INTEGRATO ZERO-SEI: FATTIBILITÀ, PROSPETTIVE, CRITICITÀ”.
Data e orario: Sabato 4 marzo 2017 Ore 8:30 – 13,00
Luogo: Aula magna ITIS “A. AVOGADRO” Torino
Relatori: Giancarlo Cerini, Enza Blundo, Alessandra Michieletto


– 21 febbraio 2017, ANIEF: Seminario sulla Legislazione Scolastica sul tema “Il personale ATA: dalla Buona Scuola al nuovo contratto” 

Seminario sulla Legislazione Scolastica sul tema “Il personale ATA: dalla Buona Scuola al nuovo contratto” autorizzata dal Miur, organizzata dall’Anief, nella città di TORINO, il  21 FEBBRAIO 2017, presso DDS “Duca-D’Aosta” Via Carlo Capelli, 51– ore 10.00-14.00.

La partecipazione al seminario è Gratuita.


– 15 febbraio 2017, NOTA UIL su Personale ATA: essenziale per la scuola dell’autonomia


– 15 febbraio 2017, FLC-CGIL: Firma la petizione #sbloccATA, per sbloccare organici e supplenze

La FLC CGIL ha avviato una campagna specifica di denuncia e mobilitazione con la precisa finalità di sbloccare gli organici e le supplenze del personale ATA.
A questo scopo hanno lanciato una sottoscrizione di firme #sbloccATA che possa portare a firmare tutto il personale ATA, Dsga, docenti e dirigenti per segnalare il grave stato di abbandono in cui versa l’organizzazione dei servizi scolastici.
L’obiettivo della FLC CGIL è quello di proseguire in modo incisivo a incalzare il governo, affinché si possano reintegrare i 2.020 posti tagliati in organico di diritto e modificare la norma sulle restrizioni alle supplenze brevi ristabilendo la possibilità a sostituire il personale assente, soprattutto in caso di supplenze lunghe, con l’effetto d’intervenire anche sul forte aggravio dei carichi di lavoro, che incombono soprattutto sulle segreterie scolastiche.
È loro intenzione arrivare a presentare alla neo Ministra Fedeli quante più firme possibili entro la fine di marzo prossimo per lanciare un segnale preciso alla politica che, il personale ATA e la scuola tutta, vogliono un evidente cambio di passo perché le maggiori disfunzionalità riguardanti il settore dei servizi scolastici, amministrativi e tecnici derivano dalle carenze di organico e dalle restrizioni alle supplenze brevi.
Scarica il documento per la sottoscrizione delle firme.


– 16 gennaio 2017, NOTA UIL: i voucher nella scuola? Una dichiarazione di guerra


– 15 gennaio 2017, IL PERSONALE ATA ANCORA DIMENTICATO DALLA BUONA SCUOLA: COMUNICATO FEDER.ATA


– 15 gennaio 2017, FEDER.ATA: 31 GENNAIO 2016-SCADENZA PRESENTAZIONE RICORSI


– 14 gennaio 2017, Legge 107/15: approvate 8 deleghe. Ora si apra un confronto a tutto campo. Non accetteremo nessuna scelta imposta dall’alto: COMUNICATO FLC-CGIL


– 14 gennaio 2017, Ricorso sul TFA Sostegno: Anche I Non abilitati devono poter partecipare: comunicato ASET SCUOLA

Il Sindacato Asset Scuola non è rimasto sordo di fronte alle centinaia di richieste provenienti da tutta Italia di trovare una soluzione da adottare per tutti coloro che sono rimasti esclusi dalla partecipazione al TFA Sostegno.
Con il D.M. n. 948/2016 il Miur ha pubblicato il bando per l’organizzazione dei corsi per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno. Come anticipato dal Sindacato Asset Scuola nei mesi precedenti, il Ministero ha deciso di riservare l’ammissione alle prove di accesso ed ai relativi percorsi soltanto ai candidati in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento.
Nonostante la gran parte delle supplenze su sostegno nel nostro Paese venga effettuata dal personale docente non abilitato, il Miur ha ribadito con fermezza l’esclusione categorica del personale non abilitato dalla partecipazione al nuovo Tfa. La scelta di impedire ai non abilitati di partecipare al Tfa Sostegno è incomprensibile se letta alla luce delle recenti pronunce del Tar del Lazio, del Consiglio di Stato e del Comitato Sociale Europeo.
Fiduciosa delle recenti Pronunce favorevoli ottenute a livello nazionale e comunitario, la Direzione Nazionale ha deciso di aprire i termini di adesione al Ricorso fino al Giorno 30 Gennaio 2017 (data entro la quale la documentazione dovrà arrivare presso la sede Sindacale).
Al Ricorso possono partecipare i Laureati non abilitati; i Docenti in possesso del diploma accademico del vecchio ordinamento AFAM; i Docenti I.T.P. non abilitati.
Invitiamo coloro i quali non avessero ancora aderito a non perdere quest’ultima Straordinaria Occasione. Per Partecipare al Ricorso al Tar del Lazio per la partecipazione al TFA Sostegno invia un’email ad assetscuola@libero.it oppure contattaci al numero 09841576012 o 800864918


– 12 gennaio 2017, CUB SCUOLA: Impegno dei docenti non assunti nel corso del presente anno scolastico

Risulta all’organizzazione sindacale CUB SCUOLA che in diverse scuole nella provincia di Torino dirigenti scolastici richiedano alle colleghe ed ai colleghi impegnati nell’anno di formazione o di recuperare le ore impegnate in quest’attività o di modificare il proprio orario.
Si ricorda che la formazione è obbligo di servizio e che di conseguenza i colleghi coinvolti non sono tenuti nè a recuperare le ore impegnate nè a modificare il proprio orario.


– 10 gennaio 2017, NOTA CONCORSO DOCENTI: COMUNICATO UIL


– 3 gennaio 2017, CAMPAGNA TESSERAMENTO FEDER.ATA 2017


– 29 dicembre 2016, Comunicato unitario FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS Confsal

Nella mattinata di oggi, 29 dicembre, FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS Confsal hanno siglato l’accordo con cui vengono sciolti i nodi politici che hanno condizionato finora l’avvio di una vera trattativa sulla mobilità del personale scolastico per il 2017/2018. Le organizzazioni sindacali esprimono soddisfazione per il risultato ottenuto che attesta un cambio di metodo coerente con l’accordo firmato lo scorso 30 novembre tra Governo e Sindacati per la ripresa di corrette relazioni sindacali e un riequilibrio del rapporto tra leggi e contrattazione a favore di quest’ultima.
Gli elementi propri dell’accordo sono il frutto di un meticoloso lavoro di mediazione favorito anche dall’atteggiamento di attenzione e apertura al dialogo assunto dalla Ministra Fedeli a partire dall’incontro del 22 dicembre.
Questi i risultati più significativi, frutto del confronto avviato il 28 dicembre e proseguito nel corso della mattinata di oggi, ottenuti da FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS Confsal:
1. tutti potranno presentare liberamente domanda di mobilità scegliendo tra scuola, ambito o provincia con il conseguente superamento del vincolo triennale
2. saranno revisionate le tabelle dei punteggi per valorizzare l’esperienza e il servizio pre ruolo e in altro ruolo prestato nella scuola statale
3. il passaggio da titolarità di ambito a titolarità di scuola, fondato su principi di imparzialità e trasparenza, sarà regolamentato in un parallelo specifico percorso di contrattazione
4. il 60% dei posti disponibili sarà assegnato alle nuove assunzioni, il 30% alla mobilità, il 10% alla mobilità professionale (da riequilibrare nei successivi contratti).
I contenuti dell’Intesa consentono di riprendere a brevissima scadenza la trattativa per definire in modo articolato il nuovo CCNI sulla mobilità e danno una prima risposta concreta all’esigenza di correggere l’impatto negativo in sede di applicazione di taluni aspetti della Legge 107 che hanno creato profondo disagio tra il personale della scuola. Molte altre questioni dovranno trovare soluzioni attraverso il confronto sull’attuazione delle deleghe previste dalla stessa legge e con l’avvio del negoziato per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, in continuità con quanto sottoscritto a Palazzo Vidoni il 30 novembre.
.


– 28 dicembre 2016, Per docenti già abilitati. Prevista una prova preselettiva TFA per il sostegno: comunicato UIL.


– 20 maggio 2016, SCIOPERO GENERALE DELLA SCUOLA DI FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA e SNALS PER IL RINOVO DEL CONTRATTO.

Il 20 maggio 2016 FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS hanno proclamato lo Sciopero Generale della Scuola per il rinnovo del contratto collettivo, fermo da 7 anni.
Manifestazione unitaria in Piazza Bodoni, dalle ore 10 alle ore 13.
Vedi locandina dello sciopero.


– 12 maggio 2016, SCIOPERO GENERALE DELLA SCUOLA CONTRO INVALSI, PROMOSSO DA CUB SCUOLA E COBAS SCUOLA.

Il 12 maggio 2016 CUB Scuola e i Cobas Scuola hanno proclamato uno Sciopero Generale della Scuola contro le Prove Invalsi, che si terranno nelle scuole superiori e medie, e a sostegno dei precari, con manifestazioni provinciali.


– 4-5 maggio 2016, SCIOPERO DOCENTI ELEMENTARI CONTRO INVALSI, PROMOSSO DA COBAS SCUOLA.

Il 4 – 5 maggio 2016 i Cobas Scuola, con adesione della CUB Scuola, hanno indetto uno sciopero nella scuola Primaria contro le Prove Invalsi che si terranno nei giorni 4 e 5 maggio.


– 18 marzo 2016, ASSEMBLEA SINDACALE INDETTA DA FLC CGIL PRESSO SALONE DELLA PARRI, ORE 8-11.

Presso il Salone della Scuola “Parri” la FLC CGIL ha indetto un’Assembea sindacale per i lavoratori degli Istituti “Vian”, “Parri” e “Grassi”, dalle ore 8 alle ore 11, con il seguente o.d.g.:

  1. Situazione politico sindacale del comparto: contratto, mobilità, comitato di valutazione, legge 107/2015;
  2. Carta dei diritti universali del lavoro: il referendum e il progetto CGIL di legge di iniziativa popolare.

– 18 marzo 2016, SCIOPERO COMPARTO SCUOLA INDETTO DA CUB SCUOLA RICERCA UNIVERSITA’ e COBAS.

CUB SCUOLA RICERCA UNIVERSITA’ E COBAS hanno indetto uno sciopero generale nazionale contro la guerra esterna e la guerra interna con Manifestazione a Milano, Largo Cairoli, ore 9,30.


– 13 novembre 2015, SCIOPERO COMPARTO SCUOLA INDETTO DA CUB SCUOLA RICERCA UNIVERSITA’ E COBAS.

COBAS e CUB SCUOLA RICERCA UNIVERSITA’ hanno indetto uno sciopero del Comparto Scuola per la giornata di venerdì 13 novembre 2015, contro la Legge 107 (“La Buona Scuola”) e contro la Legge di Stabilità 2016.

Leggi volantino della CUB SCUOLA sulle ragioni dello Sciopero.


– 24 ottobre 2015, GIORNATA DI MOBILITAZIONE NAZIONALE da parte dei sindacati FLC CGIL SCUOLA, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, SNALS, GILDA, CUB SCUOLA RICERCA UNIVERSITA’ E COBAS.

E’ prevista una giornata di mobilitazione nazionale unitaria da parte dei Sindacati FLC CGIL SCUOLA, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, SNALS, GILDA, che si articolerà con inziative promosse a livello regionale. A Torino in Piazza Castello, dalle 14,30 alle 17.

Invece CUB SCUOLA RICERCA UNIVERSITA’ e COBAS manifestazione davanti alla RAI, in via Verdi, ore 15.


– 20 ottobre 2015, MEETING PUBBLICO per il NO alla Riforma Renzi alla GAM, convocato dal Manifesto dei 500: ore 20,30, Sala Conferenze della Galleria d’Arte Moderna

Il Manifesto dei 500 convoca per MARTEDI’ 20 OTTOBRE 2015, ore 20,30, presso la Sala Conferenza della GAM (corso Galileo Ferraris 30), un Meeting Pubblico contro la “riforma” Renzi, per il NO ai salari al merito, per riprendere la mobilitazione unita per bloccare la legge e aprire la porta alla sua abrogazione.


– 11 giugno 2015, Manifesto dei 500 allerta sulla necessità di continuare la MOBILITAZIONE  contro il DDL “La Buona Scuola”, rilanciandola nell’unità con più forza.


– 5 giugno 2015, “La scuola in piazza”: ore 17, Assemblea pubblica in Piazza Castello; ore 21, fiaccolata da Piazza Vittorio a Piazza Castello

La Camera ha approvato il DDL “La Buona Scuola”. Ora la discussione è al Senato.  E’ un momento importante per proseguire la mobilitazione in tutte le principali città italiane!
A Torino il 5 giugno le Organizzazioni Sindacali FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS, GILDA, CUB SUR, COBAS, hanno indetto un’Assemblea Pubblica di confronto con i parlamentari piemontesi in Piazza Castello, ore 17.
Alle ore 21, Fiaccolata da Piazza Vittorio a Piazza Castello: promossa da FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS, GILDA, con l’adesione di CUB SUR, COBAS, CIDI, Manifesto 500: lettura di brani sceti e musica dal vivo.


– 25 maggio 2015, “La Buona Scuola”: presidio in Piazza Castello, davanti alla prefettura, dalle 17 alle 19.

Le ragioni alla base della protesa del mondo della scuola restano. Il testo del DDL approvato alla Camera non recepisce le richieste e le critiche che sono state alla base dello sciopero del 5 maggio: piano serio di intervento sulla precarietà del lavoro, super poteri del dirigente, tutele contrattuali. Per queste ragioni FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS, GILDA hanno organizzato un presidio per il giorno 25 maggio dalle ore 17.00 alle 19.00  in Piazza Castello davanti alla prefettura. Le organizzazioni sindacali chiederanno di essere ricevuti dal prefetto per esprimere le preoccupazioni del mondo della scuola rispetto al DDL appena approvato alla Camera.


– 18 maggio 2015, “Buona Scuola”: 2000 in piazza contro il DDL.

Un corteo di circa duemila insegnanti e studenti ha sfilato nel pomeriggio per il Centro di Torino, partendo da piazza Castello per raggiungere la sede della Rai in via Verdi, per manifestare contro la “Buona Scuola”. In testa gli striscioni delle scuole e di tutte le sigle sindacali, Cgil, Cisl e Uil, Cobas, Cub, Usb, Gilda e Snals. Vedi le immagini tratte da La Repubblica.
Anche la “Parri” era presente!!

 IMG_0351 IMG_0355IMG_0353


– 18 maggio 2015, ore 17,30, CONCENTRAMENTO IN PIAZZA CASTELLO E CORTEO SINO A SEDE RAI

Il DDL “La Buona Scuola” è stato ulteriormente peggiorato dagli emendamenti di questi giorni e alla Camera si sta procedendo con la votazione. Non sono  mutate le ragioni che hanno portato allo sciopero generale. La mobilitazione continua!! Prima tappa è la manifestazione, nell’unità di tutte le Organizzazioni Sindacali, lunedì 18 maggio. Ritrovo in Piazza Castello (lato Palazzo Madama) alle ore 17,30 e corteo sino alla sede RAI di via Verdi.
Scarica volantino.


– 16 maggio 2015, UN MAESTRO VERO, GIOVANNI COCCHI, RISPONDE AL FINTO MAESTRO RENZI

Il docente Matteo Cocchi, con un video, risponde a Matteo Renzi e spiega le ragioni per cui il mondo della scuola è contrario al DDL “La Buona Scuola”.
Guarda il video.


– 14 maggio 2015, ore 20, Istituto Avogadro: ASSEMBLEA DELLE RSU E DEL COORDINAMENTO

Convocata un’assemblea delle RSU e del Coordinamento per approfondimento sul DDL 2994 e per preparazione di iniziative di mobilitazione e proesta a livello cittadino e nelle scuole contro il DDL.


– 6 maggio 2015 SCIOPERO COMPARTO SCUOLA CUB SCUOLA, COBAS SCUOLA

Le organizzazioni sindacali CUB SCUOLA, COBAS SCUOLA hanno indetto uno SCIOPERO del personale scolastico.


– 5 maggio 2015 DDL SCUOLA: SCIOPERO UNITARIO COMPARTO SCUOLA

Le organizzazioni sindacali FLC-CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, GILDA-UNAMS, SNALS-CONFSAL hanno indetto lo SCIOPERO GENERALE del personale scolastico contro il disegno di legge sulla “Buona scuola”.


– 27 aprile 2015, ore 17, piazza Carlo Alberto: ASSEMBLEA PUBBLICA RSU

Le organizzazioni sindacali FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, Snals Confsal, Gilda hanno indetto un’Assemblea Pubblica di tutte le Rappresentanze sindacali elette delle lavoratrici e lavoratori del comparto Scuola contro il DDL della “Buona Scuola”.
Adesione da parte del CUB Scuola, CIDI, Insegnanti Arrabbiati, Manifesto dei 500, Coordinamento metropolitano per una scuola pubblica.


– 24 aprile 2015 SCIOPERO COMPARTO SCUOLA DI ORGANIZZAZIONI SINDACALI VARIE

Le organizzazioni sindacali CUB SCUOLA, USB SCUOLA, ANIEF SCUOLA, UNICOBAS SCUOLA, SLAI SCUOLA, OR.S.A. SCUOLA, USI SCUOLA hanno indetto uno SCIOPERO del personale scolastico.
Presidio del CUB Scuola Università e Ricerca in Via Verdi, di fronte alla RAI, ore 10.
Vedi COMUNICATO CUB SCUOLA.


– DAL 9 AL 18 APRILE 2015 – DDL SCUOLA: SCIOPERO ATTIVITA’ AGGIUNTIVE

FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, SNALS e GILDA hanno indetto  lo sciopero delle attività non obbligatorie per docenti, personale educativo e ATA a partire dal 9 aprile al 18 aprile 2015. Tale iniziativa è stata assunta a sostegno delle azioni sindacali di mobilitazione nei confronti delle scelte del Governo sulla “Buona scuola”.


– 9 aprile 2015, dalle 16,30 alle 19,30, in Via Verdi, davanti alla RAI, PRESIDIO UNITARIO DEI SINDACATI PER UNA SCUOLA INCLUSIVA, DEMOCRATICA E PUBBLICA

Le organizzazioni sindacali FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS Confsal, GILDA promuovono un presidio unitario per dare voce al dissenso delle lavoratrici e lavoratori del mondo della scuola sul DDL.
Vedi COMUNICATO dell’iniziativa.


– 30 marzo 2015, ore 20, Istituto Avogadro: ASSEMBLEA DEL COORDINAMENTO METROPOLITANO PER LA SCUOLA LIBERA E PUBBLICA

I contenuti del disegno di legge governativo (e la relativa relazione tecnica) confermano il giudizio radicalmente negativo già espresso in autunno sulla proposta della Buona scuola. Sarà l’occasione per mettere in rilievo il bluff che presiede l’intero disegno: dalle risorse necessarie a supportare gli obiettivi della prima parte del ddl, al piano straordinario di assunzioni sino alla progressiva de-contrattualizzazione del lavoro, di cui il ruolo manageriale del dirigente scolastico rappresenta solo l’aspetto più visibile. La proposta del ddl lascia in forma implicita e sottointesa il modello educativo e pedagogica di riferimento. Un progetto di “pedagogia neoliberista” al quale intendiamo contrapporre una pedagogia democratica e inclusiva.
La riunione di lunedì sarà anche l’occasione per concordare iniziative comuni di mobilitazione e di lotta


– 23 marzo 2015 – ASSEMBLEA GENERALE DEL MANIFESTO DEI 500 PER IL RITIRO DEL DDL SULLA SCUOLA

Manifesto dei 500, dopo l’Assemblea generale convocata presso la Scuola “Aleramo” il 23 marzo 2015, alle ore 17,30, lancia l’Appello da diffondere nelle scuole per il ritiro del DDL sulla scuola. Obiettivo è realizzare dappertutto assemblee per prendere posizione e cominciare a costruire la mobilitazione.
Prossimo appuntamento il 20 aprile per fare il punto di queste assemblee e della mobilitazione.


– 12 dicembre 2014 – SCIOPERO GENERALE CGIL E UIL E SCIOPERO COMPARTO SCUOLA
ADESIONE GILDA E MANIFESTO DEI 500

CGIL e UIL hanno proclamato lo sciopero generale di 8 ore, con manifestazioni a livello territoriale.
A Torino manifestazione con partenza da Piazza Vittorio, ore 9, e arrivo in Piazza San Carlo, dove interverrà Gianni Cortese e poi concluderà Susanna Camusso.
Lo slogan scelto dalle due Confederazioni è ‘Così non va!’ per esprimere contrarietà circa le scelte del governo e sostenere le proposte sindacali in merito alla riforma della Pubblica Amministrazione, Jobs Act, Legge di Stabilità e Politica economica.


– 1 dicembre 2014 – SCIOPERO CISL LAVORATORI DEI SERVIZI PUBBLICI – SCIOPERO COMPARTO SCUOLA CISL, SNALS E GILDA

volantino 1 dic. cisl

CISL LAVORO PUBBLICO ha proclamato lo sciopero della scuola e della formazione professionale per il rinnovo del contratto.

Presidio in Piazza Palazzo di Città dalle ore 10 alle ore 13.

Leggi volantino CISL sullo sciopero.

 


– 28 novembre 2014 – CGIL, CISL, UIL. ACCORDO SINDACATI E ARAN PER ELEZIONI RSU 3-4-5 MARZO 2015: ANCHE I PRECARI CON CONTRATTO ANNUALE POSSONO VOTARE ED ESSERE ELETTI.

Anche il personale precario della scuola potrà essere candidato e potrà votare alle prossime elezioni per il rinnovo delle RSU previste a marzo del prossimo anno.
E’ il dato nuovo, positivo contenuto nell’accordo firmato questa mattina all’Aran dai sindacati confederali.

Leggi l’Accordo siglato con ARAN.


– 28 novembre 2014 – FLC CGIL. Stabilizzazione precari: ora avanti con la tutela legale individuale.

La FLC CGIL rende noto che, dopo la sentenza della Corte di Giustizia europea, i precari dei settori pubblici della conoscenza possono recarsi presso le sue sedi provinciali per chiedere tutte le informazioni al fine di ottenere la tutela legale per la stabilizzazione.


– 26 novembre 2014 – CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA: SENTENZA PER STABILIZZARE ALMENO 250mila PRECARI

Accolto il ricorso dei sindacati: illegittime le norme italiane sulle supplenze. La Corte di Giustizia europea ha sentenziato che i contratti a tempo determinato per gli insegnanti italiani sono illegittimi rispetto alle norme europee, che i precari che hanno superato i 36 mesi di insegnamento a scuola devono essere assunti oppure risarciti.


– 17 novembre 2014 – CONTRATTI PUBBLICI, INCONTRO A ROMA DEL GOVERNO CON I SINDACATI: DAL GOVERNO NESSUN IMPEGNO CONCRETO PER IL RINNOVO

Nell’incontro con CGIL, CISL, UIL e UGL, il Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, Marianna Madia, ha confermato la mancanza di risorse per il rinnovo dei contratti nei settori pubblice nel 2015 e che fino al 2018 non saranno possibili aumenti salariali. “Auspica” che a partire dal 2016 si possano trovare risorse.


– 13 novembre 2014, ore 20, Istituto Avogadro: ASSEMBLEA DEL COORDINAMENTO METROPOLITANO PER LA SCUOLA LIBERA E PUBBLICA

Nel corso dell’Assemblea si affronteranno seguenti temi:
1) Relazione su “gruppi di lavoro” insediati dall’USR su “La buona scuola”. E’ opportuno che sia data massima diffusione ai temi, ai contenuti discussi in queste sedi, nonché riguardo ai soggetti che vi hanno partecipato, talvolta senza alcuna rappresentatività, in rappresentanza di gruppi di interesse, istituzioni e associazioni datoriali.
2) Un’iniziativa condivisa in tutte le scuole di netta opposizione al progetto su “La buona scuola”
3) Presentazione di una proposta di mozione da presentare e votare nei collegi docenti
4) Costituzione di un Manifesto cittadino per una scuola democratica.


– 12 novembre 2014 – MIUR: LA MINISTRA GIANNINI CONVOCA I SINDACATI DELLA SCUOLA SUL PIANO GOVERNATIVO “LA BUONA SCUOLA”

Nessuna apertura concreta da parte della Ministra Giannini sui temi indicati dal sindacato. In realtà l’incontro è stato una pura formalità, senza la possibilità di affrontare nel merito sia i contenuti del Piano Buona Scuola che le tante criticità che la scuola vive quotidianamente.

La finalità dell’incontro è l’ascolto delle parti sociali. Questo è quanto ha chiarito in premessa la Ministra prima di passare all’illustrazione dei contenuti del Piano. Esso si basa su una visione della scuola che trova i suoi fondamenti in due settori: l’apprendimento e l’insegnamento. In quanto ai contenuti i pilastri cui si fonda il Piano sono:

  1. Superamento del precariato (piaga nazionale) per dare alle scuole certezza della progettazione didattica
  2. Nuovo sistema di reclutamento
  3. Formazione obbligatoria dei docenti per innalzare la qualità degli apprendimenti
  4. Premialità dei docenti come strumento per offrire a gli studenti una rivisitazione di competenze
  5. Ridisegno di un sistema educativo basato sui nuovi saperi.

Alla fine del suo discorso introduttivo la Ministra ha sottolineato come il governo abbia previsto uno stanziamento di 3 miliardi di euro per l’attuazione del Piano.

La Giannini, dopo aver ascoltato gli interventi dei sindacati scuola, ha concluso brevemente dicendo che non mancheranno altri momenti di confronto a dimostrazione del ruolo specifico, diverso dalle altre associazioni, di rappresentanza svolto dalle parti sociali. La Ministra ha dichiarato di avere preso nota di tutti gli spunti emersi durante il confronto. A gennaio gli argomenti trattati dal Piano scuola saranno oggetto di uno specifico provvedimento legislativo non potendo dare corso al rinnovo dei contratti, bloccati per tutto il pubblico impiego.

La Giannini ha chiesto ai sindacati di far pervenire per iscritto il loro contributo. A questo proposito la FLC CGIL ha consegnato, alla fine dell’incontro, un dossier di analisi e di proposte sia sul Piano scuola sia sulle emergenze.

Fonte: FLC CGIL.


locandina-manifestazione-nazionale-unitaria-8-novembre-2014– 8 novembre 2014 – CGIL, CISL, UIL A ROMA IN DIFESA DEI SERVIZI PUBBLICI E DEI SETTORI DELLA CONOSCENZA

Tutti uniti, Cgil, Cisl e Uil. Ritrovando l’unità del fronte sindacale. In piazza (secondo le stime degli organizzatori) “più di 100mila PERSONE“.
IL CONTRATTO DEGLI STATALI VA SBLOCCATO O RINNOVATO, altrimenti si continuerà la mobilitazione fino allo SCIOPERO.
Susanna CAMUSSO, segretario generale della CGIL: “L’impegno che deve venire da questa manifestazione è che se non ci saranno risposte nei prossimi giorni, si prosegua con lo sciopero”.
Anna Maria FURLAN, segretario generale della CISL: “Spero che questa grande manifestazione basti a sturare le orecchie al governo, che deve ascoltare le richieste dei lavoratori pubblici”.


– 3 novembre 2014 – MANIFESTO DEI 500: ASSEMBLEA GENERALE, h 17, Scuola “Aleramo”, via Lemie 48

L’Assemblea del Manifesto dei 500 ha approvato una MOZIONE, con cui si sostiene la manifestazione di CGIL-CISL-UIL di sabato 8 novembre, e nel quale si richiede un incontro proprio ai sindacati, ma anche ai parlamentari piemontesi affinché votino NO ai provvedimenti della Legge di Stabilità e prendano posizione contro il Piano-Scuola.


– 30 ottobre 2014 – #Sbloccacontratto

Su Carta o Online, sono state queste le modalità con cui i lavoratori della scuola hanno partecipato alla raccolta firme promossa da Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals e Gilda, per chiedere il rinnovo del contratto di lavoro fermo al 2007: oltre 250.000 persone che hanno sottoscritto la petizione.
Il 30 Ottobre i segretari generali dei sindacati hanno consegnato a Palazzo Chigi al Governo i pacchi con le firme raccolte.


– 29 ottobre 2014, ore 17, Istituto Avogadro: ASSEMBLEA DEL COORDINAMENTO METROPOLITANO PER LA SCUOLA LIBERA E PUBBLICA

Il 29 ottobre si è riunito il Coordinamento metropolitano per una scuola pubblica e libera. Sono stati predisposti alcuni materiali, tra cui un testo che ha l’ambizione di rappresentare l’impianto per un documento da proporre ad singole lavoratrici e singoli lavoratori, associazioni e comitati allo scopo di arrivare ad un Manifesto torinese per una scuola democratica e non mercificata.
Dalla riunione è anche emersa la necessità di predisporre una sintesi da presentare nei collegi docenti.
Clicca per visionare il Documento presentato all’incontro del Coordinamento di mercoledì 29 ottobre: www.flc-cgiltorino.it/files/proposta%20Manifesto%2029%20ottobre2014.doc
Il Coordinamento raccoglierà le proposte di modifica ed integrazione per poi stilare il testo definitivo.


– 27 ottobre 2014 – ANIEF: Prende al via la settimana di protesta contro la Legge di Stabilità e Buona Scuola: venerdì 31 ottobre sciopero di tutto il personale

Prende il via la settimana di protesta organizzata dall’associazione sindacale Anief per dire no ai doppio progetto del Governo, attraverso la Legge di Stabilità e le linee guida di riforma contenute nella ‘Buona Scuola’, di quadrare i conti penalizzando ancora una volta i lavoratori impegnati nelle scuole, gli alunni e le loro famiglie.
È ampia la lista dei motivi che hanno portato l’Anief a decretare la mobilitazione del personale, docente, Ata, di ruolo e precario, che culminerà nello sciopero indetto per il giorno 31 ottobre.
Per approfondire vedi pagina web ANIEF.


– 25 ottobre 2014 – CGIL A ROMA. LAVORO, DIGNITA’, UGUAGLIANZA. PER CAMBIARE L’ITALIA

Per il rinnovo dei contratti, per l’articolo 18, contro la precarietà, Manifestazione nazionale CGIL a Roma, in piazza San Giovanni. Cortei alle ore 9,30, da Piazza Repubblica e Ostiense.
Per la CGIL, un milione in piazza contro lo Jobs Act.
Renzi: “Quando ci sono manifestazioni come questa c’è da ascoltare. E’ una piazza bella, una piazza importante che dice ‘no’ ad alcune proposte del governo. Ci confronteremo, e poi andremo avanti perchè una piazza non può bloccare il paese” (dal TG3).
Camusso: “Avanti con sciopero generale


– 18 ottobre 2014 – MANOVRA: OLTRE 600 MILIONI DI TAGLI ALLA SCUOLA

I tagli alla scuola e all’università, considerando tutte le voci, arrivano a quota 615 milioni di euro a fronte di oltre un miliardo di stanziamenti sul 2015 (3 miliardi a regime).
– Un miliardo è a disposizione del progetto “La buona scuola”, che sarà decreto a gennaio 2015. Servirà innanzitutto, subito, per l’assunzione di 148 mila precari e l’avvio di progetti di scuola-lavoro. Il fondo dal 2016 sarà incrementato a tre miliardi l’anno.
– Tra l’altro, già in sede di “stabilità” si è deciso di abolire le supplenze di un giorno per i docenti. Per i collaboratori scolastici non si possono conferire supplenze se non dopo sette giorni di assenza e così per gli assistenti amministrativi, se non in scuole “con meno di tre unità di personale”. Dopo le assunzioni dei 148 mila – saranno operative a settembre 2015 – si avvierà l’organico di rete.
Per le scuole paritarie sono stanti stanziati 220 milioni, che si vanno a sommare ad altrettanti stanziati direttamente dal ministero dell’Istruzione.
– Cancellazione degli esoneri e semiesoneri dei collaboratori del preside.
– Con il decreto Sblocca Italia, che sarà operativo entro il 30 ottobre, si tagliano altri 30 milioni del fondo Mof, prosciugandolo. Il numero dei posti per il personale ausiliario, tecnico e amministrativo (Ata) viene ridotto di 2.020 unità, “in considerazione di un generale processo di digitalizzazione e incremento dell’efficienza dei processi e delle lavorazioni”.

Fonte: repubblica.it del 18/10/2014


– 11 ottobre 2014 – GIORNATA MOVIMENTATA QUELLA DEL 10 OTTOBRE

Il 10 ottobre molte decine di migliaia di studenti, docenti, Ata, Cobas e Cub hanno respinto in piazza il Piano Renzi con manifestazioni in più di 80 città. Leggi articolo su Fuoriregistro.


– 10 ottobre 2014 – SCIOPERO COMPARTO SCUOLA COBAS – CUB SUR – USI – SISA SCUOLA

sciopero-ottobre14-grande_large

TORINO: MANIFESTAZIONE INSIEME AGLI STUDENTI – Appuntamento in PIAZZA ARBARELLO ORE 9,00

Manifesto dello sciopero COBAS
Volantino CUB SUR “Per la buona scuola contro la turboscuola


– 9 ottobre 2014, ore 20, Istituto Avogadro: ASSEMBLEA DEL COORDINAMENTO METROPOLITANO PER LA SCUOLA LIBERA E PUBBLICA

L’assemblea sarà anche l’occasione per definire i prossimi appuntamenti di mobilitazione.
Leggi il documento di sintesi emerso dall’assemblea all’Avogadro del 22 settembre.


– 9 ottobre 2014, SULLA BUONA SCUOLA intervento di Mauro Boarelli dalla rivista Gli Asini: “La ‘buona scuola’ e i cattivi maestri”

Alcuni passaggi dell’articolo:

Il progetto di riforma della scuola del governo Renzi è un documento molto diverso rispetto a quelli sullo stesso tema che abbiamo conosciuto negli ultimi anni. Il linguaggio è agile e fluido, furbo e ammiccante…
L’idea centrale è quella di spostare in modo radicale il potere decisionale sottraendolo definitivamente agli organi collegiali…
Le potenzialità negative dei due assi principali del documento “La buona scuola” si misurano anche guardando ciò che nel documento manca. Il piano non si occupa della didattica, del progetto pedagogico della scuola, delle finalità del sistema di istruzione…
Di fronte al documento del Governo, ci sono almeno tre errori da evitare. Il primo è quello di isolare le singole proposte e analizzarle come se fossero parti fra loro indipendenti, perdendo di vista ciò che più conta: la filosofia complessiva del progetto, che è solida, ben radicata in processi culturali sedimentati nel tempo, dotata di una visione complessiva che tende a ristrutturare in modo globale il sistema scolastico.


– 6 ottobre 2014, RIFORMA SCUOLA. FIORONI: “sistema crediti per merito ridicolo, come al supermercato. 150 mila assunzioni si possono fare”.

da Orizzonte Scuola.


– 26 settembre 2014 – Piano del Governo sulla “buona scuola” e “cantiere scuola” della FLC CGIL: proposte a confronto

Leggi il documento della FLC CGIL.


– 25 settembre 2014 – COORDINAMENTO METROPOLITANO DELLA SCUOLA LIBERA E PUBBLICA – ORE 20,30 PRESSO L’AULA MAGNA DELL’ISTITUTO AVOGADRO

Giovedì 25 SETTEMBRE, alle ore 20,30, presso l’AULA MAGNA DELL’ISTITUTO AVOGADRO si terrà un’ASSEMBLEA GENERALE DEI DELEGATE E DELLE DELEGATE DELLA SCUOLA, aperta agli iscritti FLC CGIL e ai non iscritti, con l’intento di dare vita un “COORDINAMENTO METROPOLITANO DELLA SCUOLA LIBERA E PUBBLICA”.


– 24 settembre 2014 – Coordinamento nazionale delle scuole per l’infanzia: Scuola dell’infanzia, la grande assente nel piano scuola del governo

Il Coordinamento Nazionale per le politiche dell’Infanzia e della sua Scuola e le quattro maggiori Organizzazioni Sindacali (Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals-Confsal) prende posizione sulle linee guida del governo sulla scuola e lo fa in un documento in cui definisce la scuola dell’Infanzia come “la grande assente” di un progetto che dedica al settore solo un vaghissimo accenno.

Visualizza documento.


– 17 settembre 2014 – Scuola: gli effetti speciali di Matteo Renzi

Documento a cura di Cosimo Scarinzi, Coordinatore Nazionale CUB Scuola


– 15 settembre 2014 – APPELLO DALL’ASSEMBLEA DEL MANIFESTO DEI 500 PER IL RITIRO DEL PIANO RENZI

L’assemblea convocata dal “Manifesto dei 500″ a Torino, lunedì 15 settembre, ha approvato un Appello rivolto a tutto il mondo della scuola e in particolare ai sindacati, per un percorso unitario di mobilitazione per il ritiro del Piano Renzi e l’assunzione senza ricatti di tutti i precari sui posti dei quali la scuola ha davvero bisogno.


– 10 settembre 2014 – CUB SCUOLA: 5 domande sulla scuola nuovo modello

Scarica volantino.


– Ata Aggiornamento/Conferma Graduatorie di Istituto: domande entro 8 Ottobre 2014.

Pubblicato il bando per le graduatorie di circolo e di istituto per il conferimento di supplenze al personale ATA (amministrativo, tecnico ed ausiliario della scuola statale) per il triennio scolastico 2014/15, 2015/16, 2016/17.
Le domande di partecipazione alla procedura, redatte in carta semplice, secondo i modelli allegati al bando (ALLEGATO D1 o l’ALLEGATO D2), dovranno essere presentate entro il termine perentorio dell’8 Ottobre 2014.
La normativa Decreto – Modelli di Domanda: Scarica 

Comments off